Si allungano i tempi, ancora da fissare i funerali del clochard di Suzzara

I familiari che risiedono a Torre Annunziata (Napoli) sono stati avvisati ma devono organizzarsi  per affrontare le spese del funerale

SUZZARA. Pare che per i funerali di Gennaro Sabatino, 49 anni, morto per un malore nella cabina Enel situata nella boscaglia nei pressi del centro commerciale Po, che utilizzava come giaciglio di fortuna, si prospettino tempi lunghi.

I familiari che risiedono a Torre Annunziata (Napoli) sono stati avvisati ma evidentemente devono avere il tempo di organizzarsi sia per il viaggio che economicamente per affrontare le spese del funerale. Nel frattempo, la salma del clochard, resta in una cella frigorifera. La morte del 49enne ha suscitato sconcerto nella comunità suzzarese. Sono in molti a chiedersi come mai nessuno si sia reso conto di quello strano via vai e se ciò sia avvenuto perché mai non è stata chiamata la polizia locale o i servizi sociali.

Gennaro Sabatino, quando si è sentito male, era da solo e non ha potuto neppure essere aiutato dalla persona che, saltuariamente, condivideva con lui quel rifugio. 

Video del giorno

Mantova Pride festival: il brunch con le Salamandra Sisters

La guida allo shopping del Gruppo Gedi