Contenuto riservato agli abbonati

Anno al via senza tempo pieno. Il Comune di Curtatone avvia il post-scuola

Niente quaranta ore fino al 2 ottobre: petizione dei genitori preoccupati La dirigenza scolastica garantisce: «Se ci sarà personale, partiremo prima»

CURTATONE. Preoccupazione in molte famiglie di Curtatone con i figli alla scuola elementare. Come lo scorso anno, anche per il 2021-2022 l’organico iniziale messo a disposizione dell’istituto comprensivo non consentirà di far partire il tempo pieno dall’inizio. Per permettere alle famiglie di potersi organizzare per tempo, la scuola ha così deliberato con largo anticipo, il 30 giugno, di far partire il tempo pieno dal 2 ottobre, tre settimane dopo l’avvio delle scuole. Una data scelta in aderenza a quanto accaduto lo scorso anno.

Ma i disagi potrebbero essere fortemente limitati grazie, da un lato, alla disponibilità della stessa dirigenza scolastica a far partire il tempo pieno prima, se l’organico sarà completato in anticipo rispetto al 2 ottobre, e dall’altro del Comune, che ieri ha deciso di mettersi a disposizione, come già accaduto lo scorso anno, per garantire gli orari pomeridiani rimasti scoperti. La vicenda è nota. L’assegnazione dell’organico non corrisponde all’inizio dell’anno scolastico a quello definitivo. Diventa così difficile per la scuola garantire la copertura delle 40 ore previste per il tempo pieno, che nel Comprensivo di Curtatone riguarda cinque classi a San Silvestro e quattro a Levata, oltre alle classi con i due rientri pomeridiani di Buscoldo.

La prospettiva di non avere il tempo pieno se non dal 2 ottobre preoccupa soprattutto le famiglie nelle quali entrambi i genitori lavorano. Per questo è partita una raccolta di adesioni per chiedere che il Comune attivi il servizio di post scuola. «Siamo consapevoli del disagio delle famiglie - spiega l’assessore all’Istruzione, Angela Giovannini -. Così come avvenuto lo scorso anno, abbiamo già deciso di far fronte attivando il servizio di post scuola, che coprirà l’orario dalle 13 alle 16». Per ora si tratta di una risposta immediata alle sollecitazioni delle famiglie, poi sarà predisposta la delibera in base all’esigenza concreta. Ma anche la scuola si è già fatta parte attiva: «Abbiamo deliberato anticipatamente come consiglio di istituto - spiega la dirigente scolastica Lorenza Cerri - sulla scorta di quanto accaduto lo scorso anno. Se l’organico sarà messo a disposizione prima, anche il tempo pieno sarà attivato anticipatamente rispetto al 2 ottobre».

Video del giorno

Bimba di sei anni cade da una giostrina al parco di Porto Mantovano

La guida allo shopping del Gruppo Gedi