Contenuto riservato agli abbonati

Maltempo, stato di calamità per l’area distrutta nel Mantovano. I Comuni avviano l’iter

A Gonzaga aperto il centro di raccolta del verde, il sindaco «Siamo in emergenza»

MANTOVA. Tutte le amministrazioni comunali colpite da nubifragio di lunedì stanno avviando l'iter in Regione Lombardia per la richiesta dello stato di calamità. Per quanto riguarda Gonzaga le schede di segnalazione dei danni per privati e attività produttive sono in fase di predisposizione da parte dell’Ufficio Tecnico comunale e saranno pubblicate entro la giornata di mercoledì sul sito del Comune www.comune.gonzaga.mn.it. Gli Uffici Comunali di Gonzaga stanno gestendo diverse situazioni con carattere di emergenza nonostante le difficoltà di funzionamento delle linee telefoniche e delle connessioni internet. In questa fase si chiede pertanto ai cittadini di rivolgersi agli uffici solo per necessità urgenti, e di tenersi informati consultando gli aggiornamenti che saranno di volta in volta pubblicati sul sito del Comune www.comune.gonzaga.mn.it.

Per quanto riguarda la viabilità, è già stata prevista la pulizia straordinaria delle vie, delle piazze e delle strade. Per i danni su piante e arbusti, sono in corso accordi con Mantova Ambiente per effettuare una raccolta straordinaria del verde presso le abitazioni private: le date di ritiro saranno pubblicate online non appena disponibili. In seguito ai danneggiamenti su serramenti e coperture, sono stati dichiarati inagibili l’edificio dell’asilo nido comunale “Girotondo”, il teatro comunale, il chiostro dell'ex Convento. L’evento di venerdì 30 della rassegna letteraria InChiostro è pertanto rinviato mentre per la seduta di giovedì 29 del consiglio si sta cercando una alternativa. Il mercato settimanale di mercoledì 28 viene sospeso per esigenze di sicurezza degli utenti. Le valutazioni circa lo stato di sicurezza di coppi e comignoli devono inoltre essere completate da parte dei proprietari degli edifici prospicienti la piazza. Il Comune ha avviato una raccolta straordinaria del verde per dopodomani mentre domani aprirà il centro di raccolta. Raccolta ramaglie da oggi al 6 agosto nell’area comunale del piazzale ex Famila.

A Moglia tre famiglie sono state evacuate: una è ospite presso parenti altre due sono in carico ai servizi sociali e ospitate il Bed&Breakfast. Ieri mattina in comune a Moglia si è svolta una riunione straordinaria per affrontare l'emergenza.

A Viadana dopo la tempesta di lunedì, martedì 27 la Polizia locale è stata in grado di fare la conta precisa dei danni provocati dal fortunale nelle aree pubbliche. Una decina gli alberi abbattuti dalla forza del vento: due in via XX Settembre, tre sulla strada provinciale 59 (a Casaletto, Bellaguarda e Squarzanella), uno sulla S.P. 60 tra Squarzanella e San Matteo, uno sulla 57 tra Cavallara e Cizzolo. In questi casi sono occorse in media un paio d’ore per liberare la strada e ripristinare la normale viabilità. Una pianta è caduta nel vialetto del cimitero di Buzzoletto e un grosso ramo nel cortile della scuola materna Bedoli: non sono di intralcio e pericolosi, ma dovranno essere tolti. Chiuso il Bike parc. Dovranno essere poi ripristinati un cartello stradale in via Gerbolina e una grondaia presso il cimitero di Salina. In via Pangona a Cogozzo il vento ha abbattuto alcuni pali della Telecom. L’azienda provvederà a breve alla sistemazione. Sono scattati poi, a cura dei tecnici del servizio elettrico, i sopralluoghi nelle cabine. Ancora martedì mattina si sono verificati alcuni brevi blackout.

Anche il territorio di Sabbioneta è stato duramente colpito dai danni del grave evento atmosferico. In diverse zone, si sono registrati allagamenti, danni alle culture ed alle auto, scoperchiamento di parte di tetti, rotture di vetri, abbattimenti di alberi, infiltrazioni di acqua negli immobili. Nel vicino centro commerciale ‘Padano’ di Casalmaggiore, il tetto è stato in parte scoperchiato e l’acqua ha raggiunto i negozi siti all’interno della struttura commerciale. Coloro che hanno subito danni a beni immobili e mobili, possono segnalarli al Comune di Sabbioneta nella speranza di poter ottenere un futuro risarcimento. I tempi per presentare la domanda sono strettissimi: entro le 12 di venerdi 30.

Il maltempo non lascia tregua neppure al Destra Secchia, nel pomeriggio di martedì un forte temporale ha colpito l'area, meno di 24 ore dopo la precedente violenta perturbazione. E il maltempo ha fatto saltare la serata finale della fiera di Santa Mostiola a Revere. La cena e il concerto in piazza di Morris Pradella sono stati annullati. Pioggia violenta e vento con raffiche molto forti hanno spazzato l'appendice più meridionale della provincia. Danni si sono verificati a Villa Poma, dove gli alberelli sui marciapiedi che costeggiano la statale 12 sono crollati sulla carreggiata. Il giorno precedente si erano spezzati ma restando sul marciapiede. La situazione è rientrata velocemente grazie all'intervento delle squadre specializzate. Si contano ancora i danni nella frazione di Zambone. Qui i problemi c'erano stati lunedì, la corrente elettrica era mancata per diverse ore in tutto l'abitato. Alcuno pali della rete telefonica erano caduti e varie piante erano rovinate in strada sotto la violenta spinta delle raffiche di vento. Si tratta di un territorio molto confinante con le aree più colpite di Moglia e Gonzaga. Erano intervenute subito le squadre della protezione civile Terre dei Gonzaga destra Secchia che si erano messe a lavoro per rimuovere piante, rami e pali caduti. Erano intervenuti anche i carabinieri della locale stazione. Nel giro di un paio di ore la situazione era rientrata e le strade erano state messe in sicurezza. 

Video del giorno

Mantova, visita segretario generale Slc Cgil alla cartiera

La guida allo shopping del Gruppo Gedi