Allagamenti a Dosolo, il sindaco chiede interventi ad Aqa

«Negli anni si è urbanizzato, ma la rete fognaria è rimasta la stessa, insufficiente per scolare  per i nubifragi»

DOSOLO. «Non bastano più le promesse: ora servono progetti». È il sindaco Pietro Bortolotti a lanciare un appello ad Aqa, azienda che gestisce la rete fognaria. «Nel settembre scorso – ricorda il primo cittadino – avevamo nuovamente segnalato la questione allagamenti: negli anni si è urbanizzato, ma la rete fognaria è rimasta la stessa, insufficiente per scolare le acque soprattutto, ma non solo, in occasione dei sempre più frequenti nubifragi».

Era stata concordata la realizzazione di pompe di sollevamento, ma di fatto il problema c’è ancora: dopo l’ultimo temporale, alcune strade sono rimaste sott’acqua per due giorni. Diversi privati hanno lamentato disagi, e anche nel cinema Comunale si sono verificati rigurgiti di acqua dai bagni. «A questo punto – ribadisce Bortolotti – servono interventi: una soluzione subito per tamponare, in attesa di un intervento più sostanzioso e risolutivo». Il consorzio di bonifica Navarolo ha assicurato al Comune la disponibilità a fare la sua parte. 

Video del giorno

Bimba di sei anni cade da una giostrina al parco di Porto Mantovano

La guida allo shopping del Gruppo Gedi