La tre giorni del Pride Festival a Mantova: cinema, letteratura fotografia e teatro

Da venerdì 30 a domenica 1 agosto tanti appuntamenti, ma niente cortei. Disposto il servizio d’ordine pubblico in caso di contestazioni

MANTOVA. Cinema, letteratura, fotografia e teatro. Sono questi gli ingredienti del Mantova pride festival che andrà in scena venerdì 30 luglio, sabato e domenica. La tre giorni è promossa dall’Arcigay la Salamandra in collaborazione con Arci Casbah e l’associazione La Papessa grazie a un finanziamento della Regione. Gli eventi del festival, che troveranno spazio in varie location di Mantova, saranno trasmessi in modalità web per permettere a tutti i cittadini di partecipare.

Venerdì scorso si è riunito il comitato in prefettura per mettere a punto il consueto servizio d’ordine pubblico. Un piano soft, perché come sottolineato anche dagli organizzatori non ci saranno cortei per il centro cittadino. Non sono nemmeno previsti grandi eventi pubblici con il rischio di assembramenti, ma piccoli appuntamenti. Dalla stessa questura fanno sapere che il servizio d’ordine è stato predisposto più che altro allo scopo di prevenire eventuali contestazioni alla luce della discussione che sta animando la legge Zan.

Ecco il programma: si parte il 30 luglio alle 17 nella Sala degli Stemmi con i saluti istituzionali. Nell’evento di apertura sarà anche annunciata la foto vincitrice che sarà stampata e mostrata nei tre giorni dell’evento.

Il tema: Mantova inclusiva e arcobaleno. Possono partecipare i giovani under 30, ci sono ancora 15 giorni per inviare l’immagine. Alla sera alle 20.30, open party all’Arci festa (piazzale Te) con musica live con cantanti e gruppi mantovani. Sabato 31 alle 9.30 si parte con Colazione d’autore al chiosco la Zanzara. Tema: genitori si diventa. Evento fuori festival poi a orario pranzo al lounge bar Umberto I: pranzo con le drag con l’animazione delle Salamandra Sisters. Si prosegue con la proiezione del film Jump, darling al Cinema del Carbone mentre alla sera alle 21 all’Arena bike-in spettacolo con chiacchiere, domande e canzoni con Drusilla Foer. Sempre sabato, alle 15,30 alle Pescherie, visita guidata OltreFestival con la fotografa Melissa Ianniello alla mostra "Wish It was a coming out".

Domenica primo agosto, ultimo giorno, si parte alle 10.30 alla Zanzara con Colazione d’autrice: il capitale amoroso. Alle 14, al Cinema del Carbone, il film Sublet e alle 17, nell’ex chiesa Madonna della Vittoria, letture che si trasformano in teatro sul tema dell’identità di genere. Alle 21 appuntamento conclusivo all’Arena bike-in con uno spettacolo di danza e lo spettacolo teatrale “Le donne baciano meglio”. Durante le tre serate si potrà anche partecipare al workshop su come raccontare fotograficamente gli eventi che stanno andando in scena. Nei tre giorni, spazio poi a due mostre fotografiche alla Casa del Pittore e allo Studio Galana. Tutti gli eventi sono gratuiti ma è necessaria la prenotazione che potrà essere effettuata sulla pagina Facebook dell’evento o sul sito.

Video del giorno

Turchia, la furia del minatore non pagato: sale sull'escavatore e distrugge i camion

La guida allo shopping del Gruppo Gedi