Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, 40 anni fa una terribile esplosione e quattro morti: la tragedia della raffineria non si dimentica

Il 30 luglio 1981 lo scoppio di un serbatoio dell’Icip travolse gli operai che stavano lavorando: due delle vittime avevano sedici e diciotto anni

MANTOVA. Quarant’anni fa, il 30 luglio 1981, a Mantova si verificò il più grave incidente sul lavoro mai accaduto prima nel Mantovano. Quattro operai – di cui due giovanissimi, 16 e 18 anni – rimasero uccisi all’interno dell’allora raffineria Icip per lo scoppio di una cisterna, contenente olio combustibile, sulla quale stavano lavorando. Un fatto che destò una vasta impressione e che ancora oggi, a quattro decenni di distanza, rimane un ammonimento a non abbassare mai la guardia quando si tratta di sicurezza sul posto di lavoro.

Tre

Video del giorno

Spettacolo sullo sterrato di Castellucchio per la manifestazione internazionale

La guida allo shopping del Gruppo Gedi