Contenuto riservato agli abbonati

Mega stoccaggio di rifiuti, sindaci e assessori a Venezia

Delegazione di amministratori mantovani ha incontrato l’assessore all’Ambiente della Regione Veneto che ha promesso di valutare il progetto

SAN GIORGIO BIGARELLO. Dopo le proteste di piazza, le delibere dei vari consigli comunali contro l’impianto di Car-fluff progettato nel comune di Sorgà ma a ridosso del confine col mantovano, si è passati alle rimostranze direttamente in Regione Veneto. Infatti ieri pomeriggio una delegazione di sindaci si è recata a Venezia, nella la sede della Regione Veneto, per incontrare l’assessore all’Ambiente Gianpaolo Bottacin. La delegazione era composta dal sindaco di Sorgà, Christian Nuvolari, di Castel d’Ario, Daniela Castro, dal vicesindaco di San Giorgio Bigarello, Barbara Chilesi, e dall’assessore all’ambiente di Sorgà, Greta Rasoli.

Anche in nome e per conto di tutte le amministrazioni che hanno sottoscritto l’accordo quadro contro la discarica di car-fluff, hanno avuto modo di esporre all’assessore le preoccupazioni e le perplessità sull’insediamento. Nello specifico hanno segnalato le criticità ambientali, viabilistiche, di sicurezza ed economiche che tale attività porterebbe alle provincie interessate. L’assessore, supportato dal direttore Direzione Ambiente, dott. Giandon, ascoltate con attenzione tutte le problematiche esposte ha garantito la massima attenzione da parte dei funzionari regionali nell’esaminare l’iter progettuale in corso e la massima collaborazione degli stessi con gli enti coinvolti per eventuali ulteriori segnalazioni dal territorio.

L’impianto di stoccaggio di car-fluff, è previsto in località De Morta a Pontepossero, nel comune veronese di Sorgà, ma a poche centinaia di metri dal confine col mantovano. Il progetto iniziale doveva interessare un’area di 500 mila metri quadrati, poi l’area di stoccaggio è stata ridotta a 115.840 mq, la durata in 6,3 anni, il tonnellaggio complessivo previsto a 950.000 tonnellate, e l’investimento di 16.476.471 euro. Restano però immutati i quantitativi annuali di rifiuti conferiti, ovvero 150.000 tonnellate annue.

Video del giorno

La mostra dei trattori antichi a Castel Goffredo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi