Contenuto riservato agli abbonati

Tremila richieste di danni da sbrigare entro domani, Sos proroga dal Comune

Situazione drammatica per le case a rischio infiltrazioni per le tegole rotte: i muratori si trovano con difficoltà per i cantieri del superbonus

GONZAGA. A Gonzaga è stimato l’arrivo di 2.500-3.000 richieste di danni per la devastazione causata dal nubifragio che lunedì si è abbattuto con particolare violenza sul territorio comunale.

La situazione più drammatica riguarda i privati cittadini che hanno le case con i tetti danneggiati. La grandine ha distrutto l’80% delle tegole con conseguenti infiltrazioni d’acqua nei solai e nelle stanze. Difficile reperire ponteggi per il bonus case 110% e artigiani anche perché molti di loro vogliono andare in ferie.

C’è poi da mettere in conto i danni a stalle ed allevamenti oltre che alle colture.

Intasato, per tutto ieri, il centralino del Comune. L’amministrazione comunale è in contatto costante con Regione e ministero per ottenere un rinvio del termine per la presentazione delle domande, fissato in sette giorni dall’evento calamitoso, ma al momento le scadenze restano confermate. «Sabato 31 luglio (domani, ndr) – spiega la sindaca Elisabetta Galeotti – è l’ultimo giorno lavorativo utile per i nostri uffici per accogliere le domande che dovranno essere analizzate e rielaborate ai fini del conteggio stimato del danno, da inviare in Regione tassativamente entro lunedì 2 agosto, il settimo giorno dall’evento, come stabilito dalle normative regionali. Va conteggiato anche il lavoro degli uffici per rientrare nei tempi stabiliti, considerando che Gonzaga ha subito più danni di altri Comuni, ma il personale è sempre lo stesso». Facendosi portavoce delle difficoltà della cittadinanza, il Comune ha però ottenuto da Regione l’autorizzazione a compilare le schede con una descrizione e una stima sommarie dei danni subiti, senza l’obbligo di allegare perizie o documentazione fotografica che dovranno essere prodotte successivamente, a fronte dell’eventuale riconoscimento calamitoso e dell’eventuale rimborso dalla Regione.

Per semplificare la compilazione, sul sito www.comune.gonzaga.mn.it, nella sezione dedicata alle procedure per la richiesta di danni, sono stati pubblicati un fac simile di scheda compilata e le risposte alle domande frequenti. Per far fronte alle numerose richieste, in Comune è stato inoltre istituito uno Sportello di aiuto alla compilazione delle schede, attivato già da ieri in presenza e aperto al pubblico anche venerdì 30 luglio (dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 14.30 alle ore 18.30) e sabato 31 luglio (dalle ore 9 alle ore 11). Lo Sportello fornisce spiegazioni e consigli anche al 329 3179252. Per informazioni e segnalazioni è inoltre possibile rivolgersi all’ufficio tecnico tel. 0376 526329 o scrivere a ufficio.tecnico@comune.gonzaga.mn.it.

Video del giorno

La mostra dei trattori antichi a Castel Goffredo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi