Contenuto riservato agli abbonati

Vaccinata oltre metà popolazione mantovana, ma i contagiati continuano a crescere

Copyright 2021 Nicola Saccani, all rights reserved

Il 54% ha completato il ciclo vaccinale. Preoccupa l’impennata di casi nella fascia tra 0 e 19 anni

MANTOV. Siamo finalmente al giro di boa: Mantova ha superato la soglia di metà popolazione vaccinata con doppia dose. Con le ultime somministrazioni e con l’aumento degli slot vaccinali predisposti da Asst e Ats il 54 per cento dei mantovani ha completato la vaccinazione anti Covid, mentre quasi due terzi della popolazione mantovana è immunizzato con una sola dose. Una corsa lunga contro il tempo iniziata a dicembre dello scorso anno, per arrivare all’immunità di gregge quanto prima e soprattutto per proteggere dal coronavirus anche le fasce più giovani, con particolare attenzione al rientro a scuola.

CONTAGI IN ASCESA

Il numero dei contagiati è in aumento costante. In valore assoluto siamo tornati indietro di due mesi, con un ammontare di infettati più o meno uguale a quello registrato a fine maggio quando era iniziata una lenta discesa. Nell’ultimo mese, tra giugno e luglio, la provincia di Mantova ha avuto un incremento di contagi del 476%, con un valore moltiplicato sei volte.

ATTUALMENTE POSITIVI

Secondo il report settimanale dell’Ats Val Padana avevamo raggiunto la soglia minima degli attualmente positivi a fine giugno con un valore pari a 93, mentre adesso, a distanza di appena un mese, siamo a 341, quasi quattro volte di più.

DECESSI

Nell’ultimo mese, sempre secondo il report di Ats Val Padana, sono stati registrati altri due decessi nel territorio della provincia di Mantova.

NUOVI CASI IN SORVEGLIANZA

I nuovi casi in sorveglianza (in media mobile a sette giorni) sono passati in una settimana da trenta a quaranta, mentre l’incidenza sui nuovi casi per fascia di età ha subito una brusca impennata tra 0 e 19 anni, superando quota venti (erano dieci a metà luglio). La seconda fascia anagrafica più esposta e contagiata dal Covid-19 è quella dai 20 ai 44 anni e ha raggiunto quota dieci (era tre nei primi giorni di luglio).

CASI OGNI 100MILA ABITANTI

È uno dei parametri presi in esame dalle autorità sanitarie italiane insieme al tasso di occupazione dei posti letto nelle terapia intensive e nei reparti ordinari. Mantova ieri era a 66,9, mentre Cremona a 63,4. La media italiana è 63, contro quella lombarda che si ferma a 41,3.

TAMPONI

Il numero dei tamponi eseguito quotidianamente da alcuni giorni è invariato e si attesta intorno ai 1.200 test quotidiani. La vicina provincia di Cremona, che fa parte della stessa Ats, ha invece avuto un incremento andando a sfiorare i 1.500 tamponi giornalieri, per poi scendere a fine luglio intorno ai 1.300.—

Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

La guida allo shopping del Gruppo Gedi