Arrivano 760mila euro per i centri estivi Bonetti: «È un investimento sul futuro»

Scattata l’erogazione del finanziamento ministeriale per 63 Comuni della provincia: «Il territorio e i ragazzi lo meritano»

MANTOVA. Si va dagli oltre 81mila euro destinati a Mantova ai quasi 51mila per Castiglione delle Stiviere, dai 40mila e rotti per Viadana e Suzzara passando ai 28mila di Castel Goffredo: superano quota 760mila euro i finanziamenti erogati ai Comuni della nostra provincia per interventi di potenziamento dei centri estivi, dei servizi socioeducativi territoriali e dei centri con funzione educativa e ricreativa destinati alle attività dei minori. Si tratta della misura da 132 milioni voluta dalla ministra Elena Bonetti all’interno dal decreto Sostegni-bis.

«Anche quest’anno abbiamo scelto un investimento straordinario nell’educazione non formale dei bambini e dei ragazzi, per restituire loro quegli spazi vitali di socialità di cui le chiusure degli ultimi mesi li avevano privati – spiega alla Gazzetta la ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti –. L'esperienza di successo dello scorso anno, con la straordinaria mobilitazione dei Comuni della nostra provincia in collaborazione con il mondo del terzo settore, ha certificato l'impegno del nostro territorio nell’educazione, così come la sua forte capacità di attivare sinergie, coprogettando e collaborando in modo intelligente ed efficace su obiettivi strategici per lo sviluppo del Mantovano. Anche quest’estate l’obiettivo è mettere al centro il protagonismo dei nostri ragazzi, che tanto hanno sofferto in questi mesi. È un’occasione unica per sanare l’emergenza educativa causata dall'epidemia e insieme valorizzare le energie migliori del nostro territorio, il civismo alto che è nella sua tradizione e che alimenta le nostre molte esperienze di associazionismo. I centri estivi sono un’opportunità grande di crescita per tutti, un cammino che vogliamo sostenere con sempre più coraggio. I comuni della provincia di Mantova ricevono per i centri estivi un finanziamento importante: è un investimento sul futuro di tutti noi».

Il Dipartimento per le politiche della famiglia ha concluso il 22 luglio la procedura di erogazione del finanziamento pubblico e le somme sono state accreditate nelle casse dei Comuni tramite pagamento effettuato dalla Banca d’Italia a decorrere da giovedì 29. Sono esclusi dalla misura solo i Comuni che hanno espressamente manifestato di non volersi avvalere del finanziamento. Dall’analisi dei dati preliminari effettuata dal ministero emerge una significativa adesione dei Comuni, pari al 95%, per un totale di 7.146 beneficiari, di cui 63 mantovani. Rispetto al 2020, è stata inoltre ampliata la platea della popolazione beneficiaria comprendendo la fascia di età 0-17 anni per un totale di 9.154.724 minorenni.

«È bello e importante – commenta il deputato mantovano di Italia Viva Matteo Colaninno – che, grazie all'impegno della ministra Elena Bonetti, anche le comunità del territorio mantovano, e in particolare i più giovani, possano fruire questa estate di risorse significative per il loro tempo libero. Si tratta di un nuovo impegno, di una rinnovata attenzione di Italia Viva per le famiglie e i nostri figli. E ancora, la dimostrazione di fatti concreti e risorse che portiamo a Mantova con il nostro lavoro al governo e in Parlamento».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Beethoven secondo Alexander Lonquich al Teatro Sociale di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi