Centro antiviolenza, in un anno contatti da 442 donne

A livello nazionale si susseguono femminicidi e reati contro le donne, ma a Porto Mantovano c’è uno spazio riservato a donne che subiscono violenza, un luogo protetto dove chiedere aiuto, ricevere informazioni, ottenere assistenza psicologica e legale

PORTO MANTOVANO. A livello nazionale si susseguono femminicidi e reati contro le donne, ma a Porto Mantovano c’è uno spazio riservato a donne che subiscono violenza, un luogo protetto dove chiedere aiuto, ricevere informazioni, ottenere assistenza psicologica e legale. Il Comune ha consolidato la collaborazione col Centro Antiviolenza della coop sociale Centro Donne Mantova, rinnovando l’assegnazione di una sede. «Lo scopo - spiegano Vanessa Ciribanti, assessore alle pari opportunità, e Barbara Della Casa, assessore ai servizi sociali - è quello di assicurare concrete forme di tutela e adeguata privacy a donne che subiscono soprusi fisici e psicologici, sole o con figli».

Nel 2020, a livello provinciale, il Centro ha ricevuto 442 contatti tra telefonate, messaggi Whatsapp, e-mail e messaggi: il 74,4% da donne provenienti dalle zone del Medio Mantovano, in particolare Borgo Virgilio (23,3%) e Mantova (22,2%). Di queste, si sono rivolte al centro di ascolto portuense 6 donne residenti nel comune, e altre 11 da comuni limitrofi, in particolare San Giorgio Bigarello, Roverbella, Marmirolo e Castel d’Ario. A tutte sono stati offerti colloqui di accoglienza e di valutazione del rischio vittimologico. Per alcune è stata redatta una valutazione del rischio da parte dalla criminologa, funzionale a stabilire un piano di intervento a protezione di donne e minori. In base alle situazioni e ai fabbisogni individuali, sono stati avviati percorsi di sostegno psicologico, counselling, consulenze legali erogate dalle avvocate del centro.

«Ogni intervento - spiega Claudia Forini, presidente Centro Donne Mantova - è deciso col totale consenso della donna e massima tutela della privacy, per una piena autodeterminazione». Il Centro ha un numero Whatsapp; info: 389 9151596, email info@centrodonnemantova.it, www.centrodonnemantova.it. Nell’ambito delle attività di prevenzione, alcuni agenti della Polizia locale di Porto hanno preso parte a corsi di formazione specifici sulla violenza di genere.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Iran, proteste università Teheran: la polizia reprime brutalmente e spara a una ragazza che filmava

La guida allo shopping del Gruppo Gedi