Addio al commercialista che piaceva agli enti pubblici

Morto Vincenzo Mariotti, revisore in tanti Comuni ed ex presidente di Apam. Nel 1990 fondò la Cda consulting spa 

MANTOVA. È stato un commercialista di grido, fondatore di uno dei più importanti studi di consulenza a livello nazionale, la Cda consulting, revisore dei conti di molti Comuni tanto da diventare un punto di riferimento per gli enti locali, e non solo mantovani.

Vincenzo Mariotti si è spento ieri a 77 anni a Bardolino, dove da tempo si era trasferito lasciando l’amata Mantova. Originario di Marcaria, si era laureato in economia e commercio a Parma per poi ricoprire vari incarichi di responsabilità tra cui uno in ambito commerciale per la Fiat. Nel 1974 aveva aperto lo studio commerciale che negli anni diventerà poi, con l’ingresso di altri professionisti, Studio Mariotti&Partners. Nel 1990 aveva fondato il Cda consulting spa, la società di consulenza creata e gestita da liberi professionisti mantovani.

Esperto di problematiche finanziarie, fiscali e gestionali aveva poi rivolto il proprio interesse allo studio di temi relativi alla ristrutturazione aziendale, diventando consulente incaricato per la predisposizione di importanti interventi sia in Italia che all’estero. Aveva anche maturato significative esperienze come manager in primarie società, private e pubbliche, oltre che nell’ambito della pubblica amministrazione diventando esperto di revisione e di organizzazione degli enti locali.

Nella prima metà degli anni 90 era stato nominato presidente del consorzio del trasporto pubblico locale e a lui si deve la trasformazione del consorzio nell’azienda per azioni che ha posto le basi dell’attuale Apam. Alla presidenza dell’azienda provinciale dell’autotrasporto mantovano era rimasto fino al 1997. «Mariotti è sempre stato un’ottima figura che ha dato lustro all’attività professionale mantovana – lo ricorda il presidente dell’ordine dei dottori commercialisti di Mantova Stefano Ficarelli – la sua azione ha permesso di vedere l’attività in un’ottica di consulenza più che di sola gestione di dati. Il suo studio era anche diventato un riferimento a livello nazionale per gli enti locali».

Ficarelli si sofferma sulla «bella intuizione» di fondare Cda consulting, «coinvolgendo molti professionisti mantovani», studio che si è poi «specializzato nella consulenza dei Comuni». È stato, infatti, revisore dei conti di diversi enti, diventando presidente dei collegi dei revisori della Provincia, dell’Asl di Mantova e di vari Comuni tra cui Porto Mantovano, Ostiglia, Casalmaggiore e Marcaria. Dalla sua creatura sono arrivati anche importanti contributi sul fronte della comprensione dei bilanci delle società di capitale, delle cooperative e dei Comuni, sotto forma di studi analitici condensati in vari volumi.

Trasferendosi a Bardolino Mariotti si era iscritto all’Ordine dei dottori commercialisti di Verona, ma era rimasto sempre in contatto con i colleghi di Mantova. Mariotti è stato anche curatore fallimentare e liquidatore presso il tribunale di Mantova occupandosi di diversi casi. Lascia la moglie Anna, la figlia Barbara, il genero, i nipoti e due fratelli. La camera ardente è stata allestita alla casa funeraria Battistoli a Bardolino e rimarrà aperta domani (dalle 16 alle 18) e martedì (dalle 9 alle 18).

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Segni, “On the Road” racconta la crescita tra musica e acrobazie

La guida allo shopping del Gruppo Gedi