La Lega navale rinuncia a gestire la foresteria di Campo Canoa: «Tutta colpa del virus»

Copyright 2020 Stefano Saccani, all rights reserved

Era stata inaugurata un anno fa e costata un milione di euro

MANTOVA. Il Covid ha picchiato duro anche in ambito sportivo. Per esempio, a Mantova le chiusure e le varie norme che si sono stratificate nel tempo per far fronte alla pandemia, hanno impedito alla nuova foresteria del campo canoa di entrare in funzione. Inaugurata il 25 luglio dell’anno scorso e costata un milione di euro di fondi statali, non ha mai aperto i battenti. Un grave danno per la Lega navale che l’aveva presa in gestione tanto da indurla a rinunciare. E così, il 16 agosto scorso in via Roma è arrivata la lettera con cui il sodalizio restituiva la struttura ricettiva al Comune, mantenendo la gestione del solo impianto del Centro canoa kajak.

A spingere la Lega navale al doloroso passo la sospensione di tutte le manifestazioni sportive e la perdita di incassi e sponsor. Il Comune non ha perso tempo e, per salvaguardare l’efficienza della foresteria, l’ha affidata alla sua società in house, l’Aster, con una mission da far tremare le vene ai polsi: avviare la struttura ricettiva e farla diventare, nel tempo, un punto di riferimento per sportivi e cittadini. A questo scopo ha stanziato un contributo di 18.300 euro (Iva compresa) che serviranno ad Aster per avviare la gestione facendo fronte alle misure di prevenzione del contagio richieste. Il Comune punta sull’esperienza che Aster ha maturato in campo turistico con la gestione dell’area camper vicino alla Rocca di Sparafucile e dell’organizzazione del servizio di accoglienza. La foresteria ha 32 posti letto, bar con terrazza, cucina e sala da pranzo, spazi a disposizione di atleti, turisti e scuole. —

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La Palma, il drone riprende il fiume di lava che si fa largo tra le case

La guida allo shopping del Gruppo Gedi