Contenuto riservato agli abbonati

Varo del nuovo ponte: iniziate le operazioni per l’arco più grande ma si attende la chiatta

Il pontone è ormeggiato a Polesella in attesa che il Po cresca. È stato gettato anche l’ultimo pilone. Preparati i maxi carrelli

SAN BENEDETTO PO. Sono iniziate questa settimana le operazioni preliminari per il varo delle due grandi arcate del nuovo ponte sul Po nell’alveo del fiume. Lo spostamento dei due manufatti, che complessivamente pesano 5mila tonnellate, sarà eseguito da uno del leader mondiali dei trasporti eccezionali, la reggiana Fagioli che nelle scorse settimana ha ammassato sui piazzali dell’ex cava Rondelli, lato San Benedetto Po, le attrezzature necessarie.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Viareggio, l'irruzione dei Nocs nella casa dell'uomo armato

La guida allo shopping del Gruppo Gedi