Contenuto riservato agli abbonati

La centrale di Ostiglia: dal grigio chiaro ai finti coppi, i paletti per il nuovo impianto

Scavi solo se assistiti dalla presenza dell’archeologo. Rimboschimenti e restituzione dei terreni all’uso agricolo

OSTIGLIA. Oltre alle nove prescrizioni di carattere ambientale, ve ne sono altre cinque chieste dal dicastero della Cultura retto dal ministro Dario Franceschini che ha firmato congiuntamente al collega Roberto Cingolani il decreto di compatibilità ambientale del progetto presentato da Ep propduzione.

Intanto, se è vero che non esistono risapute emergenze archeologiche nell’area che sarà soggetta alla costruzione del nuovo gruppo produttivo, nondimeno gli scavi dovranno essere assistiti dalla presenza di un archeologo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Segni, “On the Road” racconta la crescita tra musica e acrobazie

La guida allo shopping del Gruppo Gedi