Morta suor Teresa, tra le ultime dell’ordine delle vergini di Gesù

Ora nel convento di viale Boschetti in centro rimane soltanto una religiosa. Era stato fondato dalle nipoti di San Luigi. I funerali mercoledì alle 9.30 in duomo

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Si è spenta in ospedale a Brescia suor Teresa Bonati, una delle due religiose ancora in vita del Nobile collegio delle vergini di Gesù, storica istituzione che ha sede nel cuore del centro storico del paese. Suor Teresa era stata ricoverata per alcuni accertamenti e nulla faceva pensare alla possibilità della sua morte. Nel corso della notte fra domenica e lunedì, invece, c’è stata una complicazione che ha portato alla morte della religiosa.

Ora, nel convento di viale Boschetti, resta viva solo suor Dorina, l’ultima religiosa di un ordine fondato dalle tre nipoti di San Luigi Gonzaga, patrono mondiale della gioventù cattolica, e cioè Cinzia, Olimpia e Gridonia Gonzaga. Suor Dorina, da tempo ammalata e accudita nel convento, è l’ultima presenza in vita di questo ordine che, negli anni recenti, aveva perso l’ultima la madre superiora suor Chiara Freddi.

I funerali di suor Teresa si volgeranno mercoledì mattina alle 9.30 nel duomo di Castiglione. La donna era stata l’ultima vocazione di questo ordine. Aveva preso i voti negli anni’70 e molti la ricordano non solo perché era la più giovane – si è spenta a 71 anni – ma perché persona energica, sempre sorridente e, in questi ultimi anni, portinaia e unica presenza fra le vie del paese di questo storico ordine di matrice gesuitica.

Per quanto riguarda l’organizzazione e la vita del nobile collegio, non cambia nulla. Da alcuni anni la struttura è gestita della curia, mentre la scuola materna e l’ elementare proseguono la propria attività che, in questi anni, è anche cresciuta in termini di presenze e di classi. Le suore sono state per lungo tempo educatrici e insegnanti nella scuola che è all’interno dell’edificio. Questo era uno dei compiti di questo Convento che è stato fondato il 21 giugno del 1608 e che, da allora, ospita un importante museo per il culto di San Luigi e, allo stesso tempo, degli oggetti preziosi che le nobildonne, che hanno vissuto e si sono formate a Castiglione, hanno lasciato in eredità alla struttura.

Da un punto di vista dell’organizzazione della quotidianità, dunque, nulla cambia ma sul fronte del sentire comune, invece, il contraccolpo ci sarà. La comunità castiglionese è molto legata al collegio e, soprattutto, alle sue suore. Averle viste prima ritirarsi dalla scuola, poi nei loro appartamenti causa età e malattia, e vederlo ora spegnersi lentamente ha fatto nascere la consapevolezza che una storia così lunga e particolare sta finendo. La morte improvvisa di suor Teresa lascia molte persone affrante. Suor Dorina resta, dunque, l’ultima suora di Castiglione, depositaria di questa storia lunga oltre quattro secoli. Gran parte delle suore decedute sono sepolte nella parte a loro dedicate del cimitero storico di Castiglione.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Checco Zalone in festa sulla barca dell’oligarca

La guida allo shopping del Gruppo Gedi