Contenuto riservato agli abbonati

Ancora molto grave l’operaio schiacciato da tonnellate di ferro

Il 36enne è rimasto vittima dell’infortunio nel cantiere delle scuole elementari di Asola

ASOLA. È ancora ricoverato in gravi condizioni alle terapie intensive di cardiochirurgia dell’ospedale di Parma il 36enne rimasto vittima dell’infortunio nel cantiere delle scuole elementari di Asola, dove sono in corso lavori di rafforzamento anti-sismico della struttura muraria commissionati dal Comune.

L’ operaio, Lamris Cherkaoui, di 36 anni, residente ad Orzinuovi, che è anche il responsabile dei lavori sul posto, per cause al vaglio dei funzionari della medicina del lavoro, è rimasto schiacciato da crociere in ferro del peso di diverse tonnellate. Con un carrello elevatore ne aveva issate tre al secondo piano che dovranno poi essere collocate a rinforzo dei muri. Effettuata questa operazione, è sceso al piano terra e, mentre passava davanti alle altre dodici crociere appoggiate al muro, queste ultime, per cause ancora in corso d’accertamento, gli sono cascate addosso, schiacciandolo. Tonnellate di ferro lo bloccano a terra. Otto colleghi sono riusciti a liberarlo.

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, quinta votazione a Montecitorio

La guida allo shopping del Gruppo Gedi