Contenuto riservato agli abbonati

Rebecchi a gamba tesa sul caso Stradivarius: «No allo scaricabarile»

Non si è fatta attendere la risposta del Comune al rappresentante della società milanese Immobili Commerciali proprietaria in città dei muri che ospitavano Stradivarius e di altri cinque negozi, che sulla Gazzetta accusava via Roma di non aver fatto nulla per il commercio

MANTOVA. «Se il signor Sareri vuole un confronto con l’amministrazione noi siamo a disposizione come sempre, ma certo non siamo disponibili ad accettare che si mettano a carico del Comune e della comunità prerogative proprie dei privati, immobiliaristi o altro, caricando sulle spalle altrui scelte che spettano esclusivamente a loro». Non si è fatta attendere la risposta del Comune al rappresentante della società milanese Immobili Commerciali proprietaria in città dei muri che ospitavano Stradivarius e di altri cinque negozi, che ieri sulla Gazzetta accusava via Roma di non aver fatto nulla per il commercio.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/10 - Nuovo Cinema Quirinale. Con Andrea Costa, Michele Emiliano (l'integrale)

La guida allo shopping del Gruppo Gedi