Contenuto riservato agli abbonati

I mantovani al corteo in difesa del Chiese: «Ascoltate il territorio»

Canneto, Casalmoro, Castiglione, Medole presenti a Brescia. Oltre 2.500 persone per il no al doppio depuratore del Garda

ALTO MANTOVANO. Oltre 2.500 persone hanno partecipato l’11 settembre alla manifestazione contro la decisione di scaricare le acque del nuovo depuratore del Garda bresciano nel Chiese. Quello che avrebbe dovuto essere un corteo, e che per ragioni di sicurezza è diventato una manifestazione al fianco del “Presidio Permanente 9 Agosto” in corso da 33 giorni davanti al Broletto, ha visto partecipare molte associazioni e attivisti mantovani che, da un mese a questa parte, sono presenti, con bresciani e trentini, in questa azione di resistenza e protesta sotto la prefettura di Brescia.

«Questa

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi