Castel Goffredo, il Calzificio Pinelli festeggia i suoi 45 anni a Villa Solidea

Collaboratori e ospiti selezionati per una serata di memorie e progetti futuri: oggi i prodotti sono distribuiti in 70 paesi del mondo, con oltre 15mila punti vendita in Europa

CASTEL GOFFRDO. Il Calzificio Pinelli - leader nel settore calze e collant a compressione graduata con il marchio Solidea – ha festeggiato i 45 anni di attività e di presenza sul mercato. Un traguardo ricordato a Villa Solidea a Castel Goffredo con una serata che ha riunito collaboratori e ospiti selezionati.

Nel corso dell’evento Enzo Pinelli, fondatore nel 1976 dell’omonimo calzificio con la moglie Cristina Accini, ha ringraziato personalmente i collaboratori e le collaboratrici (i due terzi dell’organico) dell’azienda: «Il 45esimo anno di attività è un traguardo importante per il Calzificio Pinelli e per il brand Solidea, incentrati sui valori della qualità e sulla ricerca costante di proposte innovative. Solidea è oggi presente con i suoi prodotti in tutto il mondo. È un risultato che ci rende orgogliosi e per cui ringraziamo tutti coloro che, con la loro dedizione e professionalità, hanno contribuito negli anni al successo dell’azienda».

Il lavoro di ricerca, di selezione dei migliori filati e all’attenzione posta all’innovazione tecnologica è la filosofia che da sempre ispira Enzo Pinelli, ancor oggi alla guida dell’azienda assieme ai figli Luca e Michele, rispettivamente amministratore delegato e responsabile della ricerca e sviluppo insieme alla produzione.

La storia del calzificio inizia con la produzione di calze e collant per alcuni tra i maggiori stilisti e marchi del lusso internazionali. Nel 1997 l’azienda si evolve grazie all’intuizione del fondatore, che mette in campo tutto il know-how maturato nel settore della calzetteria per lanciare il marchio Solidea e dare vita alla produzione e al brevetto di prodotti tecnologicamente all’avanguardia dedicati al benessere delle gambe.

Oggi i prodotti sono distribuiti in 70 paesi del mondo, con oltre 15mila punti vendita in Europa. Fiore all’occhiello sono le produzioni green, basate sulla fibra di bambù e sulla lana merino. Il bambù in particolare rispecchia la filosofia dell'azienda: basso impatto ambientale e applicazione della tecnologia che si traduce in benessere della persona e dell’ambiente. Al punto che oggi l’azienda segue un processo di riforestazione, Treedom, che offre l’opportunità di piantare alberi in Kenya seguendo i progressi tramite la geolocalizzazione.

Video del giorno

Turchia, la furia del minatore non pagato: sale sull'escavatore e distrugge i camion

La guida allo shopping del Gruppo Gedi