Tra buche, rattoppi e segnaletica assente: automobilisti a rischio sulla provinciale 23 Castellucchio-Rivalta-Goito

I sindaci sollecitano: intervenire subito. Palazzo di Bagno assicura: opere previste per l’anno prossimo

MANTOVA. Asfalto dissestato, buche, segnaletica orizzontale assente in alcuni tratti: la strada provinciale 23 Castellucchio-Rivalta-Goito è malconcia. Lo sanno i sindaci dei tre Comuni che chiedono un intervento immediato a Palazzo di Bagno e lo sanno soprattutto gli automobilisti che si sentono a rischio e pretendono maggiore sicurezza.

Il tratto che da Rivalta sul Mincio arriva a Goito passando per Sacca è molto trafficato, a dispetto della sua dislocazione geografica, sia da auto che da camion. «L’asfalto è in condizioni pietose ormai da tempo – commenta un lettore che ha scritto alla Gazzetta per denunciare la situazione sulla sp23 – Sicuramente i tentativi, pochi peraltro, di rattoppo effettuati nel recente passato sono durati poco o nulla. Invito i responsabili di questa strada a farsi un paio di passaggi, andata e ritorno: le sconnessioni senza soluzione di continuità mettono a dura prova la struttura dell’auto e anche la guida stessa, con tutti i rischi che ne conseguono».

La conferma arriva dal primo cittadino di Rodigo, Gianni Grassi: «Purtroppo è così – dice – basta passarci per rendersi conto della necessità di un intervento importante. Noi sindaci facciamo il possibile per mantenere in ordine le strade comunali ma per quanto riguarda le provinciali non possiamo fare altro che sollecitare l’ente competente, nella speranza che vengano destinate risorse adeguate per la manutenzione».

Un aspetto grave su cui molti cittadini insistono è la segnaletica orizzontale, in alcuni tratti totalmente assente, sia ai lati che al centro della carreggiata. L’autunno è dietro l’angolo, la scarsa visibilità nelle giornate di nebbia potrebbe aggravare ulteriormente i disagi degli automobilisti.

«Anche a Castellucchio non siamo messi bene – aggiunge il sindaco Romano Monicelli – Negli scorsi mesi il traffico sulla provinciale è aumentato a causa del cantiere per costruire la rotonda delle Grazie e questo ha peggiorato ulteriormente lo stato dell’asfalto. Sono preoccupato per l’inverno, la strada diventerà ancora più pericolosa».

La Provincia, dal canto suo, assicura che verranno aperti i cantieri necessari alla sistemazione della strada. Non nell’immediato, però. «Conosciamo la situazione della strada provinciale 23 – spiegano da Palazzo di Bagno – L’arteria non è in effetti in condizioni ottimali e proprio per questo è già previsto di inserirne la manutenzione straordinaria tra i lavori che verranno realizzati con le risorse messe a disposizione dal ministero delle Infrastrutture e dei trasporti nel 2022. L’intervento permetterà il rifacimento di almeno sette chilometri di strada nel tratto tra Rivalta sul Mincio e Goito e comprenderà anche una delle porzioni più usurate quale quella di località Sacca di Goito. È previsto anche il rifacimento della segnaletica orizzontale».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Vita e opere dell'arpista Clelia Gatti nel video girato al cimitero di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi