Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, sparò infastidito dai rumori molesti: patteggia 18 mesi

L’operaio 54enne di Asola dalla finestra colpì con la carabina un anziano che stava scaricando i cartoni nel compattatore

CASALOLDO. Aveva sparato ad una gamba a un anziano che scaricava cartoni nel compattatore dei rifiuti perché era infastidito dal rumore. E non era la prima volta che imbracciava la carabina in preda alla rabbia.  Massimo Volpi, operaio 54enne di Asola, ha patteggiato davanti al giudice Matteo Grimaldi un anno e sei mesi, con pena sospesa. L’episodio era accaduto la sera del 22 gennaio dell’anno scorso a Casaloldo, dove Volpi ha una casa ereditata dai genitori scomparsi da qualche anno.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi