Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, sparò infastidito dai rumori molesti: patteggia 18 mesi

L’operaio 54enne di Asola dalla finestra colpì con la carabina un anziano che stava scaricando i cartoni nel compattatore

CASALOLDO. Aveva sparato ad una gamba a un anziano che scaricava cartoni nel compattatore dei rifiuti perché era infastidito dal rumore. E non era la prima volta che imbracciava la carabina in preda alla rabbia.  Massimo Volpi, operaio 54enne di Asola, ha patteggiato davanti al giudice Matteo Grimaldi un anno e sei mesi, con pena sospesa. L’episodio era accaduto la sera del 22 gennaio dell’anno scorso a Casaloldo, dove Volpi ha una casa ereditata dai genitori scomparsi da qualche anno.

Video del giorno

Sparatoria in Texas, i parenti abbracciano i bambini messi in salvo: "Va tutto bene ora"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi