Piscina Dugoni di Mantova, via al concordato: slittano ancora i lavori

Il tribunale di Verona ha aperto la procedura per Sport Management. Solo alla fine, però, partiranno i cantieri per le opere previste sette anni fa

MANTOVA. Sport Management, la società che per difficoltà finanziarie è stata costretta a cedere in affitto alla Prime società sportiva dilettantistica srl la gestione della piscina Dugoni di proprietà del Comune di Mantova, è stata ammessa dal Tribunale di Verona alla procedura di concordato pieno con continuità aziendale. La firma del giudice delegato risale allo scorso 3 settembre (la prima domanda di ammissione era stata respinta in maggio).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Maltempo in Grecia, un pullman viene "inghiottito" da una voragine

La guida allo shopping del Gruppo Gedi