Contenuto riservato agli abbonati

Un rumine artificiale per migliorare la qualità del latte e ridurre il metano

Progetto pionieristico della Solaris assieme alla Nutristar. Si studierà in laboratorio la dieta bovina più efficiente

MANTOVA. Un rumine, cioè il tratto digerente dei un bovino, artificiale per testare in laboratorio la dieta ottimale di foraggio da fornire alle vacche da latte. Questo grazie ad un bioreattore prodotto dalla Solaris Biotech di Porto Mantovano. Una innovazione che consentirà alla filiera lattiero casearia da un lato di migliorare il benessere animale e la produzione di latte e dall’altro di minimizzare la formazione del metano, tra i responsabili dell’effetto serra.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi