Viadana, l’ex violento e ubriaco non vuole lasciare l’appartamento: arrestato dai carabinieri

A dare l’allarme, la padrona di casa che ha chiesto soccorso per liberarsi dall’intruso. L’uomo, 43 anni, ha aggredito lei e i militari. Era già stato arrestato in agosto per lo stesso reato

VIADANA. Ubriaco, l’ex convivente non vuole lasciare l’appartamento e l’aggredisce. La donna ha dovuto chiamare i carabinieri per liberarsi del violento persecutore.

 I carabinieri della Radiomobile di Viadana hanno arrestato in flagranza di reato di un 45enne, del luogo, già noto alle Forze dell’Ordine. La pattuglia dell’Arma, in servizio di pronto intervento sul territorio,  è stata allertata dalla Centrale Operativa, a seguito di richiesta di intervento pervenuta al numero d’emergenza 112, da parte di una donna che richiedeva soccorso dalla propria abitazione in quanto l’ex convivente pretendeva di restare in casa contro la sua volontà.

I militari sono intervenuti tentando una prima mediazione tra i due, ma l’uomo in preda ai fumi dell’alcool, ha tentato  di aggredire fisicamente la donna. I carabinieri si sono frapposti tra i due e l’uomo a quel punto si è scagliato contro di loro, pronunciando frasi minacciose e tentando ripetutamente di colpirli. I militari lo hanno fermato e reso inoffensivo.

Al termine degli accertamenti, è stato dichiarato in stato di arresto per resistenza a pubblico ufficiale e condotto presso il Comando Compagnia di Viadana dove è stato trattenuto in attesa delle decisioni della Procura della Repubblica di Mantova.

L’uomo, di nazionalità italiana, non è nuovo ad episodi analoghi: già lo scorso 14 agosto era stato arrestato per le medesime condotte.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Calabria, il video del salvataggio di 339 migranti a bordo di un peschereccio

La guida allo shopping del Gruppo Gedi