Contenuto riservato agli abbonati

La riforma per ripartire dopo il Covid

Cappellari: «La pandemia ha messo in luce criticità che così risolveremo». Forattini: «Ruolo chiave dei distretti»

MANTOVA. A cinque anni dalla sua approvazione, la legge 23 è in corso di revisione: i punti focali in discussione sul tavolo della regione Lombardia riguardano il rafforzamento della medicina territoriale, l’integrazione fra servizi sanitari e territorio e il decongestionamento degli ospedali.

«La Lombardia è la prima regione d’Italia a riorganizzare il sistema sanitario e a integrare i fondi del Recovery la bozza della riforma sta prendendo forma», esordisce Alberto Righi, presidente dell’Ordine dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie e moderatore del dibattito nella sede di via Nagy.

«Una

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Mantova, la pinsa alla conquista dell'Europa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi