Contenuto riservato agli abbonati

Un terzo di liste in meno, allerta disinteresse

Dopo le difficoltà a trovare i candidati consiglieri, ora si teme la fuga dalle urne. E c’è chi propone di ridurre i Comuni

MANTOVA. Nel 2019 l’Istat indicava nell’8% la quota di popolazione che si interessava attivamente di politica. Ma i promotori delle liste per le elezioni comunali del prossimo 3 e 4 ottobre che serviranno per rinnovare i consigli comunali ed eleggere i sindaci in 7 Comuni, sarebbero stati ben lusingati da una simile percentuale. Fra rinunce, dinieghi, ricerche a vuoto, la composizione delle formazioni nei comuni di San Benedetto Po, Quistello, Poggio Rusco, Marcaria, Guidizzolo, Acquanegra e Redondesco si è trasformata in una corsa contro il tempo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi