Insegnante mantovana in tv all’ “Eredità”

Anita Tridapalli ha partecipato al gioco condotto da Flavio Insinna

MANTOVA. Una mantovana all’Eredità. Anita Tridapalli ha partecipato ieri al programma condotto da Flavio Insinna, il game show di Rai uno in cui sette concorrenti si sfidano in diverse prove ad eliminazione fino ad arrivare alla fase finale del gioco. Dopo un inizio che sembrava promettente, la concorrente originaria di San Benedetto Po (il padre gestisce il negozio Tridapalli salumi e formaggi) è caduta sulla domanda sportiva. All’inizio del programma, Tridapalli è stata presentata come una giovane «molto brava, architetto e docente di tecnologia alle medie di Suzzara». Il primo round, che chiedeva di collocare correttamente nel tempo alcune canzoni scegliendo tra gli anni ’70 e gli anni 2000, è stato superato brillantemente. Così come il secondo, in questo caso bisognava indovinare la parola a cui mancava una lettera. Poi è arrivata la domanda sportiva, bisognava saper indicare l’anno in cui la partita Juventus- Inter era stata interrotta per troppo pubblico. La scelta era caduta sul 1989 mentre la risposta esatta era 1961. Anche la gara con lo sfidante Paolo non è andata a buon fine e l’avventura è terminata prima di arrivare alla fase conclusiva dello show. Prima di lasciare lo studio, Tridapalli ha salutato i suoi studenti di Suzzara. E poi il fidanzato Carlo e la nonna Frida.

Video del giorno

La schiscetta. Verdure d'autunno per la pausa pranzo: coste e spinaci con formaggio e pinoli

La guida allo shopping del Gruppo Gedi