Contenuto riservato agli abbonati

Morisi, il genio mantovano dei social: ascesa e declino dello stratega duro e puro di Salvini

La parabola dell’ex capo della comunicazione salviniana: gli inizi nel Carroccio del bravo ragazzo che diventerà imprenditore

MANTOVAFaccia da bravo ragazzo che induce fiducia, spesso in giacca e cravatta, toni pacati, un’intelligenza acuta e una grande capacità di utilizzare il web, il futuro. Restano attoniti i militanti della Lega mantovana alla notizia che Luca Morisi, l’”enfant prodige” del Carrocio a cavallo del Po e capo della “Bestia” di Salvini, il sistema informatizzato con cui ha guidato la comunicazione vincente del capitano, è indagato per presunta cessione di droga.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Maltempo in Grecia, un pullman viene "inghiottito" da una voragine

La guida allo shopping del Gruppo Gedi