Contenuto riservato agli abbonati

Morisi, il genio mantovano dei social: ascesa e declino dello stratega duro e puro di Salvini

La parabola dell’ex capo della comunicazione salviniana: gli inizi nel Carroccio del bravo ragazzo che diventerà imprenditore

MANTOVAFaccia da bravo ragazzo che induce fiducia, spesso in giacca e cravatta, toni pacati, un’intelligenza acuta e una grande capacità di utilizzare il web, il futuro. Restano attoniti i militanti della Lega mantovana alla notizia che Luca Morisi, l’”enfant prodige” del Carrocio a cavallo del Po e capo della “Bestia” di Salvini, il sistema informatizzato con cui ha guidato la comunicazione vincente del capitano, è indagato per presunta cessione di droga.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Mantova, la pinsa alla conquista dell'Europa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi