Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, scommettere su Valletta Valsecchi: la sfida di Matteo e Pietro

I fratelli pronti ad aprire un centro di preparazione e riabilitazione sportiva nei negozi vuoti di via Ariosto: «Decisiva per noi la riqualificazione del quartiere a due passi da ciclabili e verde»

MANTOVA. Fu lo zio Pino a indicar loro quei locali prima che una malattia se lo portasse via. Erano gli anni in cui nasceva il progetto Mantova Hub e lui esperto mediatore immobiliare aveva capito che «quella zona rinascerà presto». Parte da qui la sfida dei fratelli Matteo e Pietro Gazzola: investire risparmi e sogni in quattro negozi di proprietà Inail vuoti da anni sotto i portici di via Ariosto; scommettere su Valletta Valsecchi per aprire un centro di preparazione e riabilitazione sportiva tutto loro.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

La Palma, il drone riprende il fiume di lava che si fa largo tra le case

La guida allo shopping del Gruppo Gedi