I Grassiellenti tornano in studio: da oggi online il nuovo singolo

Riecco la band punk-rock di Castel Goffredo. Tre inediti e un vinile dopo quindici anni

MANTOVA. I Grassiellenti – band punk-rock attiva tra il 2001 e il 2008, proveniente dalla vivace scena alternativa di Castel Goffredo – tornano in studio per registrare tre nuovi singoli. Nel corso della loro carriera, i Grassiellenti hanno pubblicato prima un cd completamente autoprodotto, nel 2003, e poi, nel 2006, il disco “Vedere/Guardare” con Boomerang Records.

Proprio allo scoccare del quindicesimo compleanno di “Vedere/Guardare”, la band ha deciso di celebrarne l’anniversario con tre nuovi pezzi, tratti dall’ultimo materiale del 2008: le tracce andranno ad aggiungersi alla tracklist del remaster del disco completo, che sarà ripubblicato in vinile a tiratura limitata.

Ad anticipare l’uscita del vinile, in dicembre, i tre singoli saranno pubblicati in digitale e diffusi oggi, il 14 e il 21 ottobre. A registrare i nuovi pezzi sono stati Damiano Cason (basso, voce e chitarre) e Luca Cimarosti (chitarra e voce), con l’ausilio di Giovanni Bottoglia in studio, per un progetto che ha comunque visto la supervisione degli altri due componenti Fabio Oneda e Giuseppe Viola.

Per capire l’importanza di questo ritorno basta guardare ad altri loro sodali e contemporanei che hanno avuto fortuna e fama ben oltre i confini mantovani e, in almeno due casi, nazionali.

La scena della quale facevano parte i Grassiellenti è la stessa che ha prodotto L’Invasione degli Omini Verdi e le Officinalchemike, due band storiche che hanno avuto a Castel Goffredo la loro genesi. Mentre tra le band attive oggi, si possono citare Bee Bee Sea e Damianals, altre due realtà nate nel comune castellano e ormai note anche all’estero, dove hanno già realizzato dei tour. Oggi, dunque, viene rilasciato online il nuovo singolo mentre, il vinile sarà disponibile solo su ordinazione per email a super.twix.tv@gmail.com con oggetto “grassiellenti”.—

Video del giorno

Covid, Brusaferro: "Ecco le differenze tra l'epidemia oggi e un anno fa senza vaccini"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi