Contenuto riservato agli abbonati

La campionessa di Tokyo si racconta agli alunni: curiosità, emozioni e la sfida al tennis tavolo

Brunelli, bronzo alle Paralimpiadi, incontra la scuola. La dirigente: «I nostri ragazzi hanno capito l’importanza dell’impegno»

CASTEL GOFFREDO. Una medaglia paralimpica, quella di Michela Brunelli, veronese, ma castellana ormai d’adozione, ha fatto sognare gli alunni delle scuole elementari e medie di Castel Goffredo. Una visita speciale che è stata possibile grazie alla squadra di tennis tavolo della Brunetti di Castel Goffredo, compagine pluripremiata e faro italiano dello sport, e al presidente Franco Sciannimanico che, spiega la dirigente Angela Sirressi, «ha voluto condividere con i nostri ragazzi questa gioia dei Michela».

La

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Mantova, la pinsa alla conquista dell'Europa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi