Contenuto riservato agli abbonati

Denuncia il conto postale prosciugato, ma scopre che a svuotarlo è stato il nipote

In 15 prelievi dal Libretto Smart erano spariti 8.500 euro. Amara sorpresa dell’uomo dopo le indagini dei carabinieri

RODIGO. Un 77enne di Rodigo, non trovando più la propria la tessera del Libretto Smart  delle Poste Italiane, si era presentato all’ufficio postale per una verifica. E aveva constatato, con amara sorpresa, che dal suo conto erano stati prelevati, in ben quindici distinte operazioni, 8.500 euro tra il 9 agosto e l’11 ottobre.

Ha sporto denuncia e sono scattate così le indagini dei carabinieri di Gazoldo  che hanno permesso, dopo una minuziosa indagine, di risalire all’autore dei prelievi.

E

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Omnia Mantova - Toh, ci fu il Trecento

La guida allo shopping del Gruppo Gedi