L’Arcigay di Mantova sceglie Valeria Nicoli

Al congresso è stato rinnovato anche il direttivo del circolo

MANTOVA. Il congresso di Arcigay La Salamadra ha scelto la nuova presidente, Valeria Nicoli, e il direttivo con Noah Busseti, Luca Gallio, Alessandro Gioria, Loredana Greco, Samuele Lucchini e Arianna Labanti. «Da sedici anni faccio parte di questa associazione e nel corso di questo mandato lavoreremo su molti fronti tra i quali organizzare grandi eventi per la nostra città, rendere la nostra sede accessibile e riferimento per incontri e dibattiti».

Parole di incoraggiamento per la nuova presidente e di affetto per l’associazione da parte di Diego Zampolli, presidente uscente di un gruppo che considera una «famiglia per me e per molte persone». Molte le testimonianze di vicinanza a supporto delle battaglie portate avanti da Arcigay La Salamandra con l’associazione eQual, l’Arci Mantova, la Cgil, e l’Anpi. Supporto anche dall’Amministrazione Comunale con il sindaco Mattia Palazzi e l’assessore al welfare Andrea Caprini e dalla Provincia di Mantova.

«Se Mantova in questi anni è cambiata, il merito è anche vostro - ha detto proprio il sindaco - e non bisogna dare per scontato che la città sia un’isola felice, bisogna lavorare ogni giorno e voi siete molto importanti per questo cammino. In questi anni siete cresciuti ma è cresciuta con voi anche la città».

Sono state molte le battaglie e le iniziative organizzate. «L’associazione ha fatto un percorso non indifferente se pensiamo alle battaglie portate avanti e alla cultura basata sull'inclusione e la tolleranza che ha contribuiti a diffondere», ha concluso l’assessore Caprini.

Video del giorno

Vita e opere dell'arpista Clelia Gatti nel video girato al cimitero di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi