«Mai più fascismi»: in oltre 400 a Roma da Mantova con Cgil, Cisl e Uil

Copyright 2021 Nicola Saccani, all rights reserved

Folla da Mantova alla manifestazione in piazza San Giovanni. Partenza all’alba di cinque pullman organizzati dai sindacati

MANTOVA. Partenza prima dell’alba da Mantova, destinazione piazza San Giovanni a Roma al grido di “Mai più fascismi”: in oltre 400 tra lavoratori, pensionati, delegati hanno risposto alla mobilitazione lanciata dai sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil e hanno prenotato un posto sui pullman o i treni organizzati dai sindacati mantovani. 210 le persone in viaggio verso la Capitale con la Cgil, divise tra i tre pullman partiti alle 5.30 da via Altobelli e il treno. Due i pullman organizzati dalla Cisl Asse del Po che insieme a chi ha optato per i vagoni ferroviari conta in totale 120 persone. Altre 98 quelle partite con la Uil in treno. Insieme ai segretari generali Daniele Soffiati (Cgil), Dino Perboni (Cisl) e Paolo Soncini (Uil) saranno presenti i segretari di tutte e categorie. Dalla Lombardia nel complesso arriveranno almeno cinquemila persoe alla manifestazione “Mai più fascismi: per il lavoro, la partecipazione, la democrazia” proclamata a poche ore dall’attacco fascista alla sede nazionale della Cgil sabato scorso. «Domani scendiamo in piazza a difesa della democrazia e della Costituzione - rimarca il segretario generale della Cgil Lombardia, Alessandro Pagano -. Invitiamo tutte e tutti ad essere al nostro fianco. Scendiamo in piazza per il lavoro, che è realizzazione di sè, affermazione della dignità del cittadino».

L’appuntamento è alle 14 in piazza San Giovanni. Sul palco si alterneranno gli interventi di una pensionata della Uil, del segretario generale della Cisl Luigi Sbarra, di una lavoratrice della sanità delegata Cgil, del segretario generale della Uil Pierpaolo Bombardieri, di una lavoratrice del commercio delegata Cisl, del segretario generale della Ces Luca Visentini. Concluderà il segretario generale della Cgil Maurizio Landini. Nel frattempo la Cgil continua a ricevere attestazioni di solidarietà come quella portata giovedì sera a Pegognaga da tanti cittadini al segretario generale Daniele Soffiati durante la serata promossa dal circolo del Partito Democratico di Pegognaga e dalla Federazione provinciale del Pd, introdotta da Marco Carra.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Omnia Mantova - Toh, ci fu il Trecento

La guida allo shopping del Gruppo Gedi