Maltrattamenti verbali a Marmirolo, patteggia due anni

Al momento, per lui, resterebbe ancora valida la misura dell’allontanamento dalla casa familiare. L’uomo non è mai entrato in carcere

MARMIROLO. Ha patteggiato due anni di reclusione per maltrattamenti verbali. Stando alle accuse formulate dalla procura, l’uomo, un cingalese di una trentina d’anni, non avrebbe mai alzato le mani nei confronti della moglie. La sentenza è stata emessa dal giudice Serra Cassano al termine dell’udienza tenutasi ieri mattina, alla presenza del pubblico ministero e dell’avvocato difensore Mara Rigoni che ha anche ottenuto la sospensione della pena. I maltrattamenti “a parole” si sarebbero verificati in tempi e in luoghi diversi, tra Marmirolo e Guidizzolo. L’ultimo in ordine di tempo nel 2020. Al momento, per lui, resterebbe ancora valida la misura dell’allontanamento dalla casa familiare. L’uomo non è mai entrato in carcere.

Video del giorno

La top model Gisele Bündchen salva una tartaruga marina intrappolata in una rete e la libera in mare

La guida allo shopping del Gruppo Gedi