Sfruttamento del lavoro: i carabinieri denunciano la titolare di una fabbrica a Castellucchio

Assunti irregolarmente i due dipendenti: uno è anche clandestino. Attività chiusa e sanzioni per 11mila euro

CASTELLUCCHIO. Irregolari (uno pure clandestino): così i due lavoratori intercettati ieri dai carabinieri durante un’operazione di controllo straordinario delle fabbriche del territorio, coordinata dalla compagnia di Viadana e condotta dai militari delle caserme di Castellucchio e Marcaria, con i colleghi del nucleo Ispettorato del lavoro.

La piccola fabbrica in questione si trova nella zona artigianale di Castellucchio: la titolare, di nazionalità cinese, è stata denunciata per il reato di impiego e sfruttamento illecito di manodopera clandestina, e dovrà pagare sanzioni amministrative per 11mila euro. Intanto l’attività è stata chiusa e i carabinieri hanno chiesto al questore, Paolo Sartori, di emettere il provvedimento di espulsione per il lavoratore clandestino.

Video del giorno

Mantova, la pinsa alla conquista dell'Europa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi