Contenuto riservato agli abbonati

Baroni: «Forza Italia resta nel centro destra. Ma per essere più forte tenga alti i suoi valori»

©StefanoSaccani2018

La deputata mantovana fa parte dell’ala moderata del partito che si oppone a quella che vorrebbe essere più vicina a Lega e Fratelli d’Italia

MANTOVA. Le tensioni in atto in Forza Italia tra l’ala moderata e quella più dura vicina a Lega e Fratelli d’Italia coinvolgono anche la mantovana Anna Lisa Baroni, deputata e coordinatrice provinciale. Il suo nome, secondo una ricostruzione di Repubblica, dopo essere stato tra quelli dei firmatari di un documento contro l’elezione a capogruppo della Camera di Barelli, ritenuto vicino a Tajani e, quindi, al gruppo “sovranista” azzurro, figurerebbe anche tra quelli che successivamente hanno risposto agli appelli dei tre ministri Gelmini, Brunetta e Carfagna in dissenso col cerchio magico berlusconiano.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, Brusaferro: "Ecco le differenze tra l'epidemia oggi e un anno fa senza vaccini"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi