Contenuto riservato agli abbonati

Fondi Covid: Coldiretti all’attacco di Leonardo di Caprio

La denuncia: «È inaccettabile che l’Unione europea finanzi con risorse pubbliche il business privato della “carne” in provetta»

MILANO. «È inaccettabile che l’Unione europea finanzi con risorse pubbliche il business privato della “carne” in provetta dietro il quale si nascondono rilevanti interessi economici e speculazioni internazionali dirette a sconvolgere il sistema agroalimentare mondiale». È quanto denuncia la Coldiretti da Tuttofood, la World Food Exibition di Milano, in riferimento allo stanziamento di 2 milioni di euro a due aziende olandesi impegnate nella produzione di “carne” in laboratorio da cellule in vitro.

Video del giorno

Torino, gli agguati in metrò della baby gang del centro: presi in quattro fra i 15 e i 17 anni

La guida allo shopping del Gruppo Gedi