Contenuto riservato agli abbonati

Estorsioni e minacce in nome della cosca

Arrestato un 40enne originario di Gioia Tauro: l’imprenditore preso di mira tentò anche il suicidio prima di denunciarlo

PONTI SUL MINCIO. Stretto nell’abbraccio mortale dei due ricattatori, forti di “amici” disposti a tutto, aveva perfino tentato il suicidio, esausto per le minacce di morte a lui e ai suoi figli, di cui conoscevano ogni spostamento. Era il novembre del 2020: un mese dopo, due giorni prima di Natale, A.T., 59enne, ex responsabile di gestione di una ditta di costruzioni bresciane, stremato ma deciso ad uscirne, va a sporgere denuncia ai carabinieri.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

"Ho convinto i grandi a installare i pannelli solari e a 11 anni sono alfiere della Repubblica"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi