Il Sanfelice presenta le novità, più attenzione verso il lavoro

L’offerta formativa dell’istituto superiore di Viadana guarda agli sbocchi per i ragazzi. Previsti quattro open day e attività di orientamento in entrata e in uscita

VIADANA. «Una scuola che guarda al futuro dei ragazzi»: l’istituto superiore Sanfelice presenta la sua offerta formativa. Confermati i tradizionali corsi e indirizzi di studio, per il prossimo anno scolastico l’istituto viadanese propone alcune novità nell’ambito dei progetti, nell’ottica di potenziare le competenze che i ragazzi potranno spendere sul mercato del lavoro.

A fare il punto sono i docenti referenti per l’orientamento: Fabiana Barilli per il liceo Maggi, Maura Villani per l’istituto tecnico-economico Sanfelice (sede centrale) e Franco Giallorenzo per il polo tecnico-professionale San Giovanni Bosco. Il liceo, che conta al momento circa 440 allievi, propone gli indirizzi Scientifico, Linguistico e Scienze umane; il tecnico-economico (circa 300 allievi) propone gli indirizzi Amministrazione-finanza-marketing, Relazioni internazionali per il marketing e Sistemi informativi aziendali; il polo di via Roma (460 allievi) propone infine gli indirizzi Meccanica-meccatronica-energia, Servizi per la sanità e l’assistenza sociale, Manutenzione e assistenza tecnica, Operatore elettrico, Operatore meccanico, Operatore alla riparazione dei veicoli a motore.

Per i ragazzi e le famiglie interessati a conoscere ambienti e docenti, in vista dell’iscrizione al prossimo anno scolastico, sono previsti alcuni open-day (4 per scuola tra novembre e dicembre). Per le note esigenze sanitarie, si potrà accedere previa iscrizione, in gruppi contingentati, facendo riferimento al sito internet istitutosanfelice.edu.it. Quest’anno peraltro sarà possibile concordare anche visite individuali, o per piccolissimi gruppi.

Attività di orientamento sono previste non solo in entrata, ma anche in uscita, ad esempio in vista dell’iscrizione alla facoltà universitaria. In collaborazione con agenzie del lavoro, i ragazzi più grandi impareranno inoltre a compilare un curriculum vitae e a sostenere un colloquio di lavoro. Tra gli studenti che, dopo il diploma, non proseguono gli studi, al momento circa il 90% trova lavoro nel giro di un anno. Una percentuale molto elevata, ma che si vuole incrementare ulteriormente: per questo, novità del prossimo anno scolastico, verranno organizzati corsi pomeridiani per la certificazione linguistica B2 in inglese e francese, nonché corsi di apprendimento e approfondimento della lingua tedesca. Per gli studenti Ite, tra le varie attività in programma, ci sarà la creazione di un’impresa formativa simulata.

«In generale – notano i docenti – la relazione col territorio (imprese, istituzioni, associazioni socio-culturali) continuerà a essere molto stretta. E il prossimo anno scolastico permetterà finalmente di ripartire a pieno regime con tutte le proposte, dai viaggi di studio agli stage».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Vita e opere dell'arpista Clelia Gatti nel video girato al cimitero di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi