Roverbella, via al secondo lotto della ciclabile sulle rotaie dismesse

L’obiettivo: congiungere il paese alla pista turistica Mantova-Peschiera

ROVERBELLA. Un primo stralcio è quasi completato e i lavori del secondo stanno per essere affidati. Ancora poco e Roverbella avrà la sua prima, vera ciclabile. Non sarà lunga, due chilometri e trecento metri in tutto, ma sarà un primo tassello per arrivare in tempi nemmeno troppo lontani a creare un anello, un circuito che possa congiungere il paese alla famosa e turistica ciclabile Mantova-Peschiera, quella sul Mincio, ma anche congiungere il paese alle infrastrutture che portano nelle due città vicine, Mantova e Verona. Per infrastrutture si intende in particolare la stazione ferroviaria.

Questa prima ciclabile si inserisce su quello che era il sedime della vecchia linea ferroviaria Mantova-Peschiera, dismessa negli ormai lontani anni Sessanta, sedime divenuto in un primo tempo di proprietà demaniale e ceduto quindi ai rispettivi comuni.

Di questi giorni è la determina dell’ufficio tecnico, varata dal consiglio, dell’affidamento dei lavori del secondo stralcio, per un importo di 135mila euro.

Ci spiega il progetto il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Alessandra Madella: «È un progetto per noi importante, perché di fatto è la prima ciclabile del nostro comune. È la prima ma l’idea è quella di creare un intero percorso, nell’ottica della mobilità dolce, del turismo green ma anche della tutela, della garanzia di sicurezza dei ciclisti. Si sfrutta il sedime della Mantova-Peschiera: attualmente stiamo terminando la parte a nord, dove scorre la tangenziale; mentre la seconda parte arriverà fino al confine con Marmirolo per agganciarsi alla ciclabile del Mincio. Infine stiamo preparando altri due progetti, da terminare entro novembre: una ciclabile che dal centro del paese si colleghi con la stazione ferroviaria e l’altra che, utilizzando in parte questa, giri poi verso la frazione di Castiglione utilizzando la stradina di campagna che corre di fianco al canale Molinella. Sfruttiamo l’intero territorio, per riscoprirlo».

Video del giorno

Mantova, la pinsa alla conquista dell'Europa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi