Contenuto riservato agli abbonati

Il ponte è in movimento, un evento di ingegneria mai realizzato sul Po

L’arco, pesante 2.800 tonnellate, si muove verso l’appoggio sui piloni in alveo. I maxicarrelli e la chiatta all’opera anche di notte per il super trasferimento

SAN BENEDETTO PO. L’operazione ingegneristica più importante e complessa mai realizzata sul Po procede a pieno ritmo sotto gli occhi di centinaia di persone incuriosite che il 30 ottobre hanno affollato gli argini. L’enorme arco di acciaio Corten, alto 35 metri e lungo 180, del peso di 2.800 tonnellate, ha iniziato a spostarsi dalla riva di San Benedetto Po, dove è stato costruito, per raggiungere il centro del fiume, sino ai due piloni che lo reggeranno assieme al secondo arco, ancora fermo sulla sponda di Bagnolo.

Un’operazione

Video del giorno

Torino, gli agguati in metrò della baby gang del centro: presi in quattro fra i 15 e i 17 anni

La guida allo shopping del Gruppo Gedi