Dopo un anno d’attesa Asola riempie il centro per la fiera dei Morti

Affollati il grande mercato, le attrazioni e le esposizioni. Il 1° e il 2 novembre si prosegue con numerose iniziative

ASOLA. L'antica fiera dei Morti di Asola fa il pieno. La prima giornata fa capire subito che gli asolani attendevano la loro fiera che, dopo un anno di stop, torna e riempie subito le vie del centro storico. Il grande mercato formato da bancarelle di dolci, cibi regionali, artigianato e street food è allestito in tutto il centro storico. Il luna park, invece, è nella piazza del mercato e le giostre hanno fatto il pieno già dalle prime ore del pomeriggio. Piazza XX Settembre, invece, vede stand con persone in costume. Interessante la sezione dedicata agli antichi giochi in legno che ha attirato molti curiosi. I più piccoli si sono cimentati in questi giochi con grande entusiasmo. Al centro della piazza ci sono le bancarelle di prodotti del territorio, con i formaggi, polenta e riso prodotti nei territori mantovani e, soprattutto, bresciani.

La fiera prosegue con molte iniziative. Nei locali dell'Informagiovani (Palazzo Monte dei Pegni) c'è la pesca di beneficenza a cura del Comitato Locale di Croce Rossa Italiana. Il luna park di piazzale Mangeri resterà allestito fino all'8 novembre. Nella Galleria Civica si conclude oggi la mostra di miniature e modellini. Il Museo Civico Bellini vede aperta l'esposizione dedicata ai ritratti dei rettori veneziani. In via Mazzini prosegue, invece, fino al 2 novembre l'esposizione delle auto d'epoca; mentre in piazza XX Settembre chiudono lunedi 1 i banchetti rievocativi sugli antichi mestieri e laboratori per famiglie. Un viaggio tra antiche botteghe e mestieri: fabbri, tessitrici, speziali, ceramisti e molti altri “spiegano dal vivo con entusiasmo e passione saperi di un tempo lontano” commentano i promotori.

Video del giorno

Stati Uniti: una pioggia di orsacchiotti sul campo da hockey, ma è per beneficenza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi