Principio d’incendio: il treno ritarda 40 minuti

Molti dei passeggeri sono scesi per poi chiamare conoscenti o taxi e farsi venire a prendere terminando il proprio viaggio in auto

MANTOVA. Un’altra disavventura ferroviaria per i viaggiatori della Milano-Mantova. Il problema  lunedì 1 novembre  si è verificato sul regionale 2173, partito in perfetto orario dalla Centrale di Milano e atteso a Mantova per le 18.13. In piazza don Leoni, però, il treno è arrivato solamente alle 19.

Questo perché entrando nel territorio mantovano si è verificato un principio d’incendio, scintille che avrebbero intaccato il locomotore. Panico a bordo. Il treno ha poi fatto sosta per mezz’ora in stazione a Bozzolo, dove molti dei passeggeri sono scesi per poi chiamare conoscenti o taxi e farsi venire a prendere terminando il proprio viaggio in auto.

Il treno è poi ripartito terminando la propria corsa, anche se in grande ritardo. «L’ennesimo problema di una linea disastrata» ha commentato il sindaco di Bozzolo, Giuseppe Torchio.

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, prima votazione per il Quirinale a Montecitorio: diretta

La guida allo shopping del Gruppo Gedi