Contenuto riservato agli abbonati

Le scritte dei braccianti rischiano di svanire: restauri a Corte Grande

Testimonianze della raccolta del riso tra fine ’800 e ’900. Nomi, informazioni meteo e agricole, amori e slogan politici

RONCOFERRARO.  “Anno 1945 W Togliatti”. “Memoria. L’anno 1897 il dì 22 8bre si terminò la lavorazione del riso col numero 21.982”. E ancora: “Rinaldi Anselmo dani 17 del 1905 smisciava il formentone”.

C’è la storia di una comunità, sulle pareti del sottotetto di Corte Grande. Una storia che parla attraverso rapidi segni di matita, e disegni, lasciati su una fascia di calce bianca che corre per metri negli ex magazzini dove per decenni si è raccolto il riso.

Venivano

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/13, Folli: "Se fossi Salvini ci penserei due volte a candidare Casellati"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi