Contenuto riservato agli abbonati

A22: ok al pubblico-privato: «Ha vinto l’unità dei territori»

Enti soci riuniti in Comune a Mantova a tre ore dal via libera definitivo arrivato dal Senato. Sindaci e Province: «Subito al lavoro al piano, ne faremo il primo corridoio green»

MANTOVA. «A vincere è stata la nostra compattezza e coesione al di là dei diversi colori politici, delle aree, del peso azionario». Il sindaco Mattia Palazzi, la provincia di Mantova, il presidente della provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, quelli delle province di Modena, Gian Domenico Tomei, Verona, Manuel Scalzotto, Reggio Emilia, Giorgio Zanni, i sindaci di Bolzano, Renzo Caramaschi, Trento, Franco Ianeselli, e Verona, Federico Sboarina: il dato politico è che a sole tre ore dal via libera definitivo del Senato al decreto Infrastrutture contenente l’emendamento sulla possibilità di partenariato pubblico-privato che riguarda Autobrennero, i soci pubblici di A22 sono tutti qui.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Mantova, la pinsa alla conquista dell'Europa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi