Contenuto riservato agli abbonati

Violenza su una minore a Castelbelforte: la vittima conferma tutte le accuse al vicino

CASTELBELFORTE. Nuova udienza a porte chiuse del processo che vede sul banco degli imputati un 48enne della provincia di Verona accusato di violenza sessuale nei confronti di una minorenne, sua vicina di casa. Deve inoltre rispondere di rapina, estorsione e maltrattamenti. Competente il tribunale di Mantova in quanto il reato è stato commesso nel Mantovano.

I fatti risalgono all’11 marzo di quest’anno. Quel giorno la ragazzina, che si trovava in compagnia di alcuni amici, chiama sul cellulare il 48enne.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

La Notre-Dame virtuale batte sul tempo la cattedrale reale. Ma attenzione alle vertigini

La guida allo shopping del Gruppo Gedi