Castiglione, blitz per Halloween: oasi ecologica di Valle assediata dai vandali

Attorno al laghetto resti di botti, petardi e fumogeni. Assenza di cartelli e controlli sterili: raid sempre più frequenti

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Il Sito di Interesse Comunitario (S.I.C) della località Valle è, ancora una volta, sotto assedio di vandali e incivili. Sembra davvero una gara a chi inventa l’evento più strano e dannoso per questa oasi ecologica che si trova al confine fra il territorio mantovano e bresciano. Ad inizio mese di ottobre fu la volta un grande pic-nic, con tavoli e sedie, ora invece, complice la festa di Halloween, spuntano attorno al laghetto resti di botti, petardi e fumogeni.

Qualcuno ha forse colto l’occasione per creare atmosfere gotiche in occasione dell'antico rito celtico, reso poi commerciale nel mondo statunitense, e ha pensato che accendere fumogeni in una zona dove ci sono uccelli migratori, tartarughe e altre specie tipiche delle zone umide, fosse un bel modo per far riviere le atmosfere da film dell’orrore. Ma se l’horror home made alla Dario Argento può non essere una colpa, tutt’al più si può iscrivere nell’ordine delle normali marachelle dettate dalla giovane età, abbandonare rifiuti ovunque è segno di una crescente escalation che, ormai, non può più essere figlia del “non sapevamo”, perché gli allarmi su Valle sono ormai settimanali.

Certo, la mancanza di adeguata cartellonistica - con specificati i divieti - mette in difficoltà in primis le stesse forze dell'ordine che in caso di intervento non possono essere supportati da nulla se non dalla loro stessa autorità. Il parco del Mincio, l’ente che ha in carico la gestione dell’area non ha ancora completato la messa a punto della cartellonistica e così, ormai a ritmo settimanale, la zona di Valle è centro di gravità permanete di vandali e incivili.

Video del giorno

Metropolis/15, Bonino: "Casellati ha esposto la sua persona e l'istituzione che rappresenta. Non si fa"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi