Mantova, a Valentina e Luca le borse di studio “Guidoboni Righi”

Serata nel ricordo di Giuliana Guidoboni Righi, quella del 12 novembre al ristorante Rigoletto. Due i momenti in cui il nome della docente di educazione fisica del liceo scientifico Belfiore, prematuramente scomparsa, ha suscitato forti emozioni nel centinaio di presenti: la consegna delle due borse di studio intitolate alla sua memoria e la presentazione del programma per il 2022 dell’Associazione soft-trekking, aderente allo Sci club Mantova, di cui è stata ispiratrice.

MANTOVA. Serata nel ricordo di Giuliana Guidoboni Righi, quella del 12 novembre al ristorante Rigoletto. Due i momenti in cui il nome della docente di educazione fisica del liceo scientifico Belfiore, prematuramente scomparsa, ha suscitato forti emozioni nel centinaio di presenti: la consegna delle due borse di studio intitolate alla sua memoria e la presentazione del programma per il 2022 dell’Associazione soft-trekking, aderente allo Sci club Mantova, di cui è stata ispiratrice.

Il riconoscimento giunto alla terza edizione e riservato a studenti degli istituti superiori mantovani con buoni risultati sportivi abbinati a elevato rendimento scolastico è stato assegnato alla pattinatrice a rotelle Valentina Masotto (media 9,08) e allo sciatore Luca Fornari (media 8,80). Entrambi frequentano l’indirizzo sportivo del liceo scientifico Belfiore e sono stati selezionati da una apposita commissione presieduta dalla dirigente Cristina Patria.

Il premio ai due studenti, accompagnati per l’occasione dalle rispettive docenti di scienze motorie, è stato consegnato da Gabriella Bottoni, sorella di Giuliana, arrivata appositamente da Ferrara. La famiglia Guidoboni è infatti originaria della città estense. La presentazione del nutrito e variegato programma di uscite del Gruppo Trekking ha sollevato ulteriori ricordi. Fu Giuliana nel 1983 a sostenere fortemente l’idea di uscite di studenti, docenti e genitori per salutari passeggiate in montagna. A distanza di 30 anni le proposte sono cresciute esponenzialmente e propongono mete come la Namibia, le isole greche o la tradizionale Finlandia. A condurre la serata con il consueto brio, ma qualche vena di tristezza, non poteva che essere il professor Tito Righi, il marito a cui Giuliana ha passato l’ideale testimone per continuare in quel che lei ha iniziato.

Video del giorno

Metropolis/13, Folli: "Se fossi Salvini ci penserei due volte a candidare Casellati"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi